Artisti e designer stanno diversificando il loro flusso di entrate e guadagnando una maggiore visibilità concedendo in licenza il loro design creativo in collaborazione con rivenditori, aziende e acquirenti interessati. Un pittore potrebbe creare un motivo o un disegno di superficie da concedere in licenza per tessuti o piatti. Un grafico o un illustratore può concedere in licenza un personaggio o un logo per la stampa e il marketing online. Concedere attivamente in licenza il tuo lavoro per l'utilizzo in altri mezzi è un ottimo modo per estendere la tua linea di prodotti.

Cos'è una licenza di design creativo?

Esistono meccanismi di licenza d'arte perché la regola predefinita nella legge sul copyright (con alcune eccezioni) è che "se lo fai, lo possiedi". Ma il copyright è in realtà costituito da un insieme di diritti che include il diritto di copiare, riprodurre, mostrare pubblicamente, eseguire pubblicamente, creare opere derivate o non fare nulla. In qualità di creatore del tuo lavoro, hai il diritto di controllare tutti i diversi modi in cui viene diffuso nel mondo: una licenza è semplicemente il permesso che dai a un'altra persona di utilizzare le tue creazioni e di definire i confini di come possono usare le tue opera.

A rigor di termini, è necessaria l'autorizzazione ogni volta che qualcuno utilizza qualcosa che hai creato. Molte di queste licenze sono informali: un'amica chiede di utilizzare una foto sul suo sito Web e tu dici okay; o implicito: un blogger usa un'immagine in una recensione del tuo programma e tu non fai obiezioni. Questi accordi o usi informali vanno bene perché secondo la legge sul copyright, il detentore dei diritti non è obbligato ad agire in ogni caso di violazione e la mancata azione non compromette lo stato del detentore del copyright come detentore dei diritti. A differenza di altre forme di proprietà intellettuale, il diritto d'autore non è un diritto "usalo o perdilo".

Altre licenze, tuttavia, sono molto strutturate e tracciate con documentazione scritta: dare al tuo gallerista il permesso di esporre il tuo lavoro nella galleria e di copiare e riprodurre immagini dei tuoi progetti per tutte le attività di marketing, pubblicità e cataloghi in concomitanza con quella mostra per un certo periodo di tempo; o stringere un accordo con un'azienda che desidera utilizzare la tua fotografia come copertina dei suoi materiali per conferenze annuali.

Come posso concedere in licenza il mio design creativo? | Giornale di affari d'arte

Le società di licenza come Moxie & Company lavorare con gli artisti per sviluppare prodotti e collaborare con i rivenditori utilizzando i loro progetti.

Contratti di licenza creativa

Come puoi vedere, le licenze hanno molti elementi che devono essere considerati e discussi. Quindi, parliamo dei dettagli e se hai bisogno del tuo contratto di licenza creativa, puoi farlo scaricarlo qui.

Esclusivo vs non esclusivo 

La prima e forse più grande domanda è se la licenza è esclusiva o non esclusiva. Quando tu progetti di licenza come 'esclusivo', la persona che utilizzerà l'opera vuole essere l'unica a poter utilizzare l'opera. Forse è una licenza esclusiva mondiale (ad esempio, l'unica azienda al mondo, in qualsiasi forma o settore, che ha il diritto di utilizzare la tua fotografia); o forse è un'esclusiva a livello di settore (ad esempio, il licenziatario vuole essere l'unico nel settore delle bevande autorizzato a utilizzare quella fotografia commercialmente, ma sei libero di concederla in licenza a uno o più distributori di abbigliamento).

In alcuni casi, la licenza può essere esclusiva per un periodo di tempo specificato o una combinazione di tutte queste. In ogni caso, le persone che cercano un accordo di licenza d'arte in esclusiva chiedono un monopolio sull'uso dei diritti, e quel monopolio ha sia un valore aggiunto per il licenziatario che limita i diritti dell'artista/creativo a beneficiare finanziariamente o creativamente dalla licenza dei disegni ad altre parti . Pertanto, una licenza esclusiva costa quasi sempre di più.

Una licenza non esclusiva è l'opposto dell'esclusiva: dà a una persona il diritto di utilizzare l'opera d'arte ma non impedisce ad altri di concederla in licenza. Un design può avere molte licenze non esclusive simultanee (o non simultanee). Puoi pensarla come l'opzione Oprah: "Ottieni una licenza! Ottieni una licenza! Ottieni una licenza! Tutti prendono la patente!”

Per molte persone che cercano di concedere in licenza opere creative, il non esclusivo è la scelta migliore perché è più conveniente e l'uso previsto è qualcosa di diverso dall'obiettivo principale. Ad esempio, le foto d'archivio che accompagnano articoli come questo sono posizionate per migliorare il contenuto rompendo il testo, non per be il contenuto. È molto probabile che queste foto d'archivio vengano utilizzate correttamente in qualsiasi numero di media, inclusi altri articoli di accompagnamento.

Un ulteriore vantaggio della licenza non esclusiva è che allevia l'onere amministrativo per il creativo che non deve preoccuparsi che il rilascio di una licenza possa violare i termini di un'altra licenza. Per il creativo così come per il licenziatario, la licenza non esclusiva crea facilità e le minori restrizioni sulla possibilità di concedere più licenze.

Definizione dell'ambito 

Un altro dei diritti nel pacchetto di diritti in un accordo di licenza di arte o design è definire il mezzo o il supporto che la licenza coprirà e come il licenziatario intende utilizzare il lavoro della creatività. Ad esempio, qualcuno potrebbe chiedere una licenza per l'immagine per la copertina di un libro. Tuttavia, oggi un “libro” non significa più solo materiale cartaceo. Comprenderà anche versioni digitali ed e-book, pubblicità online e riproduzione sui siti web dell'editore e dei canali di distribuzione.

Il cliente che concede in licenza le opere d'arte oi progetti vorrà che l'ambito includa "la stampa e qualsiasi supporto digitale ora in uso o creato in futuro", ovvero l'ambito più ampio possibile per evitare di dover rinegoziare i termini della licenza ogni volta che si verifica un'espansione in l'ambito del "digitale". In qualità di creatore, tuttavia, in genere si desidera un ambito leggermente più ristretto: "stampa e tutti i media digitali ora in uso o creati in futuro, insieme al libro intitolato..." La sottile differenza nella formulazione influisce sull'ambito perché garantisce che l'immagine non è disponibile per l'uso generale in tutti i media digitali, ma solo in combinazione con un libro specifico.

Territorio e durata 

Due elementi che sono importanti da considerare quando si autorizzano i progetti includono il territorio - dove sarà l'uso - e la durata - quanto durerà? Il territorio nell'era digitale può essere complicato e di solito è impostato su "l'universo" perché le persone in tutto il mondo (e nell'aria) possono accedere ai contenuti digitali. Tuttavia, il territorio può essere più piccolo e avere interazioni con altri elementi della licenza. Ad esempio, se ho un contratto di licenza d'arte esclusiva in atto con un'azienda regionale che opera solo negli Stati Uniti, potrei voler limitare il territorio di esclusività agli Stati Uniti o al Nord America, in modo da poter esplorare le opzioni per progetti in licenza ad aziende in Europa o in Asia. Se voglio aggiungere un elemento di durata a ciò, posso offrire a quell'azienda un'esclusiva mondiale (spesso formulata come "in tutto l'universo") per i primi sei mesi e un'esclusiva nordamericana per la parte restante di un quinquennio termine, o per sempre (spesso espresso nel linguaggio contrattuale come "in perpetuo").

Un altro esempio che si concentra sulla durata: se concedi una licenza d'uso su un blog per un periodo di un mese senza ulteriori chiarimenti, ciò può significare che la persona che utilizza l'immagine deve tornare alla pagina o alle pagine che contengono l'immagine e rimuoverlo dopo la scadenza della licenza. Poiché i nuovi contenuti digitali sono a fuoco solo per un breve periodo di tempo ma archiviati per sempre (spesso da terze parti - sto guardando te, Google), questa non è una disposizione pratica. Un modo migliore per affrontare le realtà della diffusione sul web sarebbe quello di avere un uso illimitato di nuovi contenuti per un mese, con diritti di archiviazione perpetui. In poche parole, una volta scaduto il mese, l'immagine non può essere aggiunta a nessun post appena creato, ma può rimanere sui post che sono stati creati durante il periodo di licenza artistica.

Determinazione del prezzo dei progetti con licenza

Le regole generali di determinazione del prezzo, come detto, sono che i diritti esclusivi valgono più dei diritti non esclusivi, un ambito più ampio vale più di uno più ristretto, e un territorio più ampio o una durata più lunga hanno rispettivamente più valore di un territorio più piccolo e di una durata più breve. Tuttavia, non è necessario seguire queste linee guida o seguirle in modo coerente. Puoi concedere una licenza gratuita a una persona e addebitare a un'altra gli stessi parametri di licenza. Oppure, potresti decidere di creare una struttura tariffaria specifica per le licenze artistiche e considerare di concedere eccezioni, o meno, in base alle risorse dell'altra parte o alla tua connessione al progetto. E anche le licenze di progettazione vengono concesse come parte di un contesto più ampio; nell'esempio della mostra in galleria, dai a un gallerista una licenza di esposizione/marketing come parte del contratto di mostra o di rappresentanza. In tal caso, la licenza di visualizzazione/marketing è gratuita perché fa parte dell'accordo finanziario complessivo necessario per vendere efficacemente il design rappresentato nelle immagini che stai concedendo in licenza, e la vendita è dove guadagnerai i tuoi soldi.

Altre linee guida per la navigazione dei prezzi quando si concede in licenza il lavoro creativo includono la reputazione e la longevità della creatività; il tipo di utilizzo previsto dalla licenza; e la portata dell'uso. Ad esempio, un professionista creativo affermato addebiterà di più per la licenza dei progetti rispetto a un designer emergente, che può concedere in licenza lavori per un minimo di $ 100.

Il tipo di utilizzo è un'analisi in più parti. La prima parte è l'uso commerciale rispetto all'uso non commerciale. Se l'uso è commerciale, dall'uso della tua immagine negli annunci stampati per un'azienda alla riproduzione dell'immagine su tazze e t-shirt, il prezzo della licenza artistica dovrebbe essere superiore al costo di una licenza non commerciale, come per l'uso in concomitanza con un evento di beneficenza o in un profilo di una rivista su di te come creativo.

In secondo luogo, se la licenza è per uso commerciale per tazze o t-shirt o per qualche bene tangibile con distribuzione scalabile, la licenza includerà molto spesso un prezzo base per l'immagine e una certa quantità di denaro per unità venduta. Diciamo che il tuo dipinto sarà su una tazza; potresti avere la tassa di licenza d'arte iniziale di $ 250 e royalties aggiuntive di $ 10 per tazza venduta, pagabili ogni sei mesi, insieme a una contabilità delle vendite durante quel periodo. Infine, la portata dell'oggetto farà la differenza; sarai in grado di ottenere sia una tariffa di licenza iniziale più elevata che una tariffa unitaria più elevata con un'azienda con distribuzione nazionale, rispetto a una piccola azienda locale o regionale.

Negoziare il tuo accordo di licenza creativa

Soprattutto, quando si negozia una licenza, considerare gli effetti pratici e le esigenze di entrambe le parti. Potresti non voler offrire opere d'arte e/o design in licenza in un modo troppo restrittivo nell'ambito in modo che il licenziatario debba contattarti ogni volta che si verifica uno sviluppo imprevisto che potrebbe non rientrare nell'ambito di utilizzo (a meno che tu non voglia che il controllo ). Considera ciò che tu come professionista creativo puoi guadagnare dalla transazione e dalle risorse dell'altra parte e non sottovalutare il vantaggio della facilità amministrativa. I creativi che sono comunicativi e comprendono i parametri di un accordo servono come risorse nel coltivare relazioni commerciali a lungo termine.

Potenziali modi per concedere in licenza il lavoro creativo

Licenze di massa per l'esposizione come designer

Come posso concedere in licenza il mio design creativo? | Giornale di affari d'arte

Leggi i "Livelli" delle licenze su Creative Commons

Piuttosto che una licenza negoziata individualmente, il detentore del copyright ha anche il diritto di designare che le immagini possano essere utilizzate senza royalty. Sotto Creative Commons, i creatori possono conservare il copyright consentendo al pubblico di utilizzare, copiare, riprodurre e sviluppare creazioni esistenti concedendo una licenza di massa a condizioni uniformi. Esistono numerose licenze che consentono designazioni che vanno da, in minima parte, una concessione di uso non commerciale, fino a un uso completamente illimitato, anche per scopi commerciali. Per alcune delle opportunità di concedere in licenza progetti su larga scala elencate di seguito, il designer deve scegliere quale licenza Creative Commons applicare all'opera, oppure il sito indicherà quale licenza Creative Commons verrà applicata alle immagini caricate sul sito.

A differenza della licenza d'arte individuale, il compenso non è un elemento dell'accordo. Il vantaggio dei siti che consentono ai designer/creativi di caricare immagini da aggiungere al catalogo del sito è che i siti hanno una portata enorme e l'inclusione aumenterà l'esposizione della creatività a quel pubblico. Teoricamente, l'esposizione si traduce in un maggior seguito individuale per il designer, che sarà quindi in grado di negoziare licenze artistiche individuali per quella o altra opera. Devi decidere come navigare quante immagini posizionare su quali siti per massimizzare il beneficio per te e gli obiettivi per il tuo lavoro creativo; se il tuo obiettivo è la condivisione, le licenze di massa sono strumenti meravigliosi, ma se stai cercando di costruire una carriera tradizionale basata su gallerie, potresti voler differenziare il lavoro che crei per i siti gestiti da Creative Commons dal resto del tuo lavoro.

Opportunità di licenza di massa per il profitto

Allora, dove trovi posti per autorizzare il lavoro di progettazione? I fotografi nell'era digitale hanno un'abbondanza di opportunità per pubblicare le loro fotografie su siti di licenze artistiche come Pexels, Flickr e Unsplash.

Se il cinema e la televisione sono un'area di interesse e vorresti vedere il tuo lavoro sullo sfondo delle produzioni, ci sono un certo numero di compagnie che noleggiano opere creative sui set. Queste aziende sono solitamente orientate verso artisti e designer nella città di posizione e includono Art for Film NYC e Film Art LA. Ci sono anche una varietà di gallerie, come Art Space Warehouse, che espongono opere di designer e illustratori contemporanei emergenti e le mettono anche a disposizione per licenze d'arte per film e televisione, eventi e allestimenti. Non vivi vicino a una posizione importante? Puoi ancora espandere la tua portata. Contatta alcuni interior designer locali, organizzatori di eventi e agenti immobiliari che si occupano di home staging. Questi professionisti possono collocare il tuo lavoro in diversi spazi residenziali e commerciali e aiutarti a vendere o indirizzare gli acquirenti interessati a te.

Ricorda sempre, tuttavia, che concedere in licenza il lavoro creativo per tutti i punti vendita di cui sopra dipende dall'aspetto generale e dall'atmosfera creati e non è una riflessione personale sul tuo talento o stile. A meno che tu non abbia intenzione di concentrarti sul lavoro per questi settori specifici, la frequenza con cui il tuo lavoro viene selezionato dalla scuderia dei creativi può variare enormemente.

Licenza via!

Comprendere il linguaggio delle licenze artistiche e fare un piano su come vuoi che il tuo lavoro venga utilizzato e in quali capacità sono un passo solido nella gestione dell'attività dei tuoi progetti. Esplora le diverse aree per la licenza di design e opere d'arte, passa un po' di tempo a guardare il sito Creative Commons e, soprattutto, se ne hai voglia, partecipa all'ampia varietà di opportunità di licenza d'arte che esistono per i designer.

Autorizzate i progetti? Fateci sapere nei commenti!

 

Kelly Trager
Kelly Trager

Negli ultimi diciassette anni, Kelly Trager ha dedicato la sua vita alle arti come artista di danza, avvocato artistico, professoressa di arte e management culturale e del design e consulente. Attualmente insegna al Pratt Institute di New York e alla Southern Methodist University di Dallas e gestisce uno studio di diritto artistico solista, KKTLaw.

Contattaci

Indirizzo: Programmi di sussidio 1145 17th Street NW
Telefono: 888-557-4450
E-mail: [email protected]
Assistenza: EngoTheme

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.