fbpx

Il lavoro di punteggio come freelance creativo è un trambusto. I creativi devono essere auto-motivati, persistenti, prepararsi attivamente e cercare di connettersi con potenziali opportunità. Trovare nuovi clienti e concerti non è un approccio unilaterale. Devi costruire una presenza sui social media forte e coerente, mantenere e far crescere la tua rete, avere una rete aggiornata e accessibile portafoglio digitalee produrre lavoro di alta qualità per i clienti esistenti per ottenere referenze. Ecco cinque strategie per iniziare a generare lead e cosa fare una volta che iniziano le richieste e i concerti freelance.

1. CREA IL TUO MARCHIO

Costruire la tua carriera da freelance e il tuo business creativo richiede molto di più che affrettare progetti e produrre lavori di alta qualità entro le scadenze. Fondamentale per essere assunti riguarda chi sei, come lavori e come si sente un potenziale cliente o cliente a lavorare con te. Questa è la loro esperienza con il tuo "marchio". L'autore, designer e consulente del marchio Marty Neumeier definisce il concetto di marchio in questo modo: “Un marchio non è un logo. Un marchio non è un'identità. Un marchio non è un prodotto. Un marchio è la sensazione istintiva di una persona su un prodotto, servizio o organizzazione".
Qual è il tuo marchio? Sei una combinazione unica della totalità delle tue capacità, esperienze, filosofia, personalità e stile di lavoro. Sei, nel senso migliore, una parte essenziale del prodotto o servizio che fornisci. Per distinguersi, è necessario articolare il tuo proposta di valore distinta. Cioè, qual è il valore che offri ai clienti e cosa ti differenzia dagli altri che offrono lo stesso servizio? Cosa ti distingue dagli altri e perché qualcuno dovrebbe sentirsi bene ad assumerti?

simonsinek

Leggi il libro di Simon Sinek per saperne di più!

Esperto di leadership Simon Sinek, noto per aver tenuto uno dei TED talk più visti di tutti i tempi (quasi 45 milioni di visualizzazioni) fa un passo avanti nel suo libro Inizia con Perché: come i grandi leader ispirano tutti ad agire, affermando che "le persone sono interessate tanto a quello che fai quanto al motivo per cui lo fai". I sentimenti che i clienti provano per te ti aiutano a definire il tuo marchio:
Come ti percepiscono i clienti? Questo corrisponde a come vuoi essere percepito?
Che esperienze hai avuto con i clienti?
Cosa direbbero i clienti di te, del tuo processo lavorativo, di quanto bene svolgi i tuoi compiti?
Se le risposte a una qualsiasi delle domande precedenti non sono in linea con la visione del tuo marchio, potrebbe essere necessario rivedere. Non vuoi costruire un marchio attorno a qualcosa a cui tu o la tua azienda non aderisce. Ma soprattutto, concentrati sui punti di differenziazione che possono essere attraenti per i potenziali clienti ed evidenziali nei tuoi sforzi di branding e in altre strategie di marketing.
Che tu sia un grafico, illustratore, scrittore, direttore artistico o fotografo, dedica del tempo per assicurarti che il tuo marchio personale sia chiaramente sviluppato. Un forte marchio personale dimostra professionalità, iniziativa e orgoglio in ciò che fai: la giusta equazione per mettere a proprio agio i potenziali clienti che puoi svolgere il lavoro in modo efficiente. Questo significa una forte cura del tuo canali di social media, con logo creativo, e un lucido curriculum vitae. Il tuo marchio dovrebbe essere chiaro e coerente su tutte le piattaforme e garantire che i potenziali clienti continuino ad apprezzare ciò che vedono.

2. CONOSCI IL TUO MERCATO DI DESTINAZIONE

Un mercato di riferimento è un gruppo selezionato di persone che hanno maggiori probabilità di assumerti o acquistare il tuo prodotto o servizio. Quando fai marketing a potenziali clienti, il tuo messaggio di marketing deve connettersi con il cliente in modo personale, mostrando loro che il tuo servizio soddisfa le loro esigenze e risolve un problema. Mentre puoi certamente indirizzare tutti e vedere cosa si attacca, quel tipo di marketing è inefficiente. Ogni mercato di riferimento ha esigenze e desideri diversi. Un messaggio di marketing generico progettato per rivolgersi a tutti non tiene conto di come persone diverse vogliono cose diverse. Il marketing generico può diventare una barriera quando si cerca una connessione con entità che potrebbero effettivamente cercare i tuoi servizi.

In qualità di libero professionista creativo, concentrati sul tuo mercato di riferimento: chi sta cercando i tuoi servizi e le tue competenze?
La scelta di un mercato target praticabile (o di alcuni mercati target distinti) è molto più efficiente, soprattutto perché ogni persona che stai cercando di raggiungere ha un costo di acquisizione. Avrai un tasso di successo molto più alto a un costo molto più basso se conosci tutto ciò che puoi sul tuo mercato e rimani informato sulle sue ultime tendenze. Quando conosci di più sul tuo mercato, hai i dati, le informazioni e la ricerca per creare un messaggio solo per loro, così come una comprensione dei modi migliori per raggiungere quel mercato. Dovresti anche continuare a valutare il mercato per assicurarti che sia stabile e/o che i nuovi obiettivi non siano praticabili a causa del cambiamento delle percezioni del settore o di altri fattori. Comprendere il tuo mercato richiede più tempo, ma ne vale la pena. Sapere cosa vogliono i tuoi obiettivi, cosa gli piace e cosa fanno, aprirà loro un percorso chiaro.

3. NETWORK DI PERSONA E VIRTUALMENTE

Le opportunità per concerti creativi possono essere generate sia di persona che su piattaforme digitali. I liberi professionisti creativi dovrebbero dedicare tempo allo sviluppo sia di una presenza fisica nella loro comunità locale, sia di una presenza virtuale. Leah Gibbs-Gore, Senior Account Executive presso Creative Circle, una delle società di reclutamento creativo più grandi e di maggior successo del paese, canta le lodi di presentarsi costantemente. "Le persone iniziano la loro carriera creando connessioni con altre persone del settore", insiste. “Devi davvero metterti in gioco ed essere assertivo. Più ti butti là fuori, più è probabile che incontrerai le persone giuste".
Liberi professionisti creativi, artisti e designer hanno molte opzioni per attingere alle arti, al design e alla comunità creativa locali. Approfitta delle opportunità per presentarti a mostre locali, inaugurazioni d'arte, eventi di networking, incontri professionali, studi aperti e revisioni tra pari, per diventare una presenza coerente nella scena locale e costruire una forte rete. Registrati presso la tua Camera di Commercio locale; offrite per facilitare workshop e presentazioni a gruppi di networking professionali o altri che necessitano dei vostri servizi.

Social Media

Condividi il tuo lavoro attraverso piattaforme di social media e incontra altri professionisti.

Per il networking virtuale, è utile essere attivi sui social media e interagire frequentemente con il pubblico. Facebook, Instagram e LinkedIn sono strumenti essenziali per fornire una piattaforma ai creativi per condividere il proprio lavoro e i propri marchi. Contribuisci al tuo campo fungendo da leader di pensiero e scrivi articoli per la pubblicazione online o ospita un podcast. Unisciti alle associazioni professionali nel tuo campo per ottenere maggiori opportunità di networking e vantaggi riservati ai membri, come l'accesso a directory e bacheche di lavoro. Molte associazioni hanno sezioni locali in cui puoi essere coinvolto e laboratori di sviluppo professionale.

4. LUCIDA IL TUO PORTFOLIO DIGITALE

Sebbene essere una presenza costante nella tua comunità locale sia fondamentale, avere una forte presenza sul web è altrettanto importante. Rivolgi la tua attenzione su un piccolo insieme di piattaforme online e sviluppa un forte portafoglio digitale. Prendi in considerazione l'idea di caricare il tuo portfolio digitale in spazi come Artrepreneur, Behance e Dribbble, dove i potenziali clienti cercano talenti, o gestisci un account Pinterest attivo non solo per mostrare il tuo lavoro, ma anche per mostrare le bacheche visive che mettono in mostra i tuoi riferimenti creativi. Per raggiungere direttamente i potenziali clienti, Upwork, così come siti più creativi come 99designs e The Creative Group, sono ottimi posti per cercare concerti e lead creativi freelance.
Quando si tratta di creare il tuo portfolio digitale, i liberi professionisti creativi dovrebbero essere consapevoli di creare profili coerenti che si allineano con il loro marchio personale consolidato. Inizia dalle basi: seleziona una foto professionale, crea un titolo di facile comprensione e collega le tue piattaforme social. I potenziali clienti stanno esplorando o stanno ricevendo innumerevoli lead e molto probabilmente stanno sfogliando i risultati. La tua foto e il titolo sono le prime cose che vedono ed è importante che saltino fuori e creino una forte prima impressione. Sbarazzati del selfie e opta per uno scatto alla testa appropriato che dimostri sicurezza. Assumi un fotografo professionista se il tuo budget lo consente, ma in caso contrario, scegli uno sfondo appropriato e una fotocamera di qualità. Scatta una foto che abbia un impatto e rifletta accuratamente te e il tuo marchio.
Allo stesso modo, i potenziali clienti vogliono assumere creativi freelance specializzati nel ruolo desiderato. Concentrati sui tuoi punti di forza e sulle tue specialità all'interno del tuo portfolio digitale, piuttosto che dare una lunga lista di compiti che stai bene. Il titolo dovrebbe andare dritto al punto. Attieniti a una singola riga con una copia che non si basa molto sul gergo del settore: lascia questo per il profilo effettivo. Crea un titolo che informi i potenziali clienti dei dettagli più importanti: il tuo titolo di lavoro, la tua specialità e anni di esperienza.
I creativi freelance dovrebbero avvicinarsi al loro portfolio digitale allo stesso modo, scegliendo campioni di lavoro appropriati che giocano nel tuo marchio consolidato includendo informazioni che non spiegano solo cosa fai, ma come lavori. I potenziali clienti non sono interessati a un elenco puntato di competenze. I potenziali clienti sono interessati ai risultati e devono essere in grado di concettualizzare i vantaggi che potrai apportare alla loro attività.
Gabriela Williams, Recruiter presso Circolo creativo, condivisioni tre informazioni che i creativi dovrebbero dimostrare all'interno di un lavoro di esempio.

  1. Devi spiegare quali erano la sfida e gli obiettivi finali per cui sei stato assunto.
  2. Qual è stato il tuo contributo? Quali sono state le idee che hai portato in tavola?
  3. Qual è stato l'impatto? Gli obiettivi sono stati raggiunti?

"Questo deve essere articolato per l'assunzione di manager", dice Williams. "Lo scenario peggiore è che chiunque stia esaminando il tuo portfolio digitale rimane con domande senza risposta e con così tanti candidati, è facile per loro non preoccuparsi abbastanza da chiedere perché qualcun altro ha fornito le risposte."

5. FORNIRE PROPOSTE PENSATE

Se stai inviando attivamente offerte su progetti e concerti freelance, sei potenzialmente uno delle dozzine o più creativi che cercano lo stesso lavoro. Questo è il tuo momento per brillare. Invia proposte ponderate che dimostrino la tua personalità, professionalità e iniziativa.
Quando crei un'offerta, non aver paura di essere te stesso. I clienti in definitiva cercano di sentirsi sicuri che la persona dall'altra parte dello schermo possa portare a termine il lavoro. Le tue competenze, la tua esperienza e i tuoi campioni saranno il pane quotidiano dell'offerta, e dovresti giocare su questi attributi, ma aiuta anche ad aggiungere un elemento umano allo scambio. Gratta un linguaggio troppo formale e sentiti libero di giocare con l'umorismo. Allo stesso modo, non aver paura di mostrare iniziativa e condividere un'idea nella tua offerta o parlare di come affronteresti il ​​lavoro.
Leggi sempre attentamente gli annunci di lavoro e presta attenzione a eventuali qualifiche o domande specifiche che un poster di lavoro vorrebbe che tu rispondessi. Segui queste indicazioni da vicino. Va bene fare offerte per lavori anche se non soddisfi tutte le qualifiche, ma assicurati di verbalizzare il motivo per cui dovresti essere preso in considerazione a prescindere. Rileggi sempre attentamente le tue offerte per errori di ortografia o grammatica prima di premere invio.

Aiga

Crea la tua cerchia di designer su AIGA!

Il prezzo dei tuoi servizi è un processo molto personale. È un processo che spesso richiede anni per essere compreso. Affidati alla tua community di altri creativi per comprendere gli standard del settore. Comunità online più grandi come AIGA, un'organizzazione di appartenenza di designer professionisti con più di settanta capitoli in tutto il paese, offre anche ampie risorse tra cui un calcolatore giornaliero freelance per aiutarti ad acquisire fiducia nei tuoi prezzi.
Il lavoro freelance può essere episodico; abbondanza o carestia. O hai troppo lavoro o non abbastanza. Ecco perché coltivare e assicurarsi concerti freelance creativi a volte può sembrare opprimente. Tuttavia, sei in affari per te stesso, quindi l'esecuzione coerente delle strategie discusse sopra è fondamentale. Mentre lavori per te stesso, puoi avere più canali che lavorano per te per ottenere il tuo prossimo lavoro.

Come prenoti i tuoi concerti come freelance? Hai usato i nostri consigli? Facci sapere!

Kevin Vaughn
Kevin Vaughn

Kevin Vaughn è uno scrittore e fotografo specializzato in cibo e cultura a Buenos Aires, in Argentina. Il suo lavoro è apparso Munchies, New Worlder, Remezcla e Savoteur.

Contattaci

Indirizzo: Programmi di sussidio 1145 17th Street NW
Telefono: 888-557-4450
E-mail: [email protected]
Assistenza: EngoTheme

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.