fbpx

La scorsa settimana ho partecipato alla mostra di arte contemporanea a Istanbul, in Turchia. Una sera, a cena, ho sentito la storia di come un fotografo turco avesse scoperto che una delle sue opere veniva riprodotta e venduta da qualcuno a New York. Ha chiesto se c'era qualcosa che poteva fare al riguardo sinceramente che non era un cittadino americano. La risposta a questa domanda è clamorosa; Sì. Lascia che ti spieghi perché.

Anche se non esiste un diritto d'autore internazionale e ogni paese è responsabile della creazione delle proprie leggi sul diritto d'autore. Esistono diversi trattati che stabiliscono standard minimi per la protezione dei diritti dei creatori di opere protette da copyright in tutto il mondo. Come firmatario, un paese è vincolato dai termini del trattato, sebbene il paese possa avere regolamenti più severi purché mantengano i minimi stabiliti dal trattato.

Non esiste un "diritto d'autore internazionale" che protegga automaticamente gli scritti di un autore in tutto il mondo. La protezione contro l'uso non autorizzato in un determinato paese dipende dalle leggi nazionali di quel paese.

Il più importante di questi accordi è il Convenzione di Berna, con oltre 160 paesi che hanno aderito, tra cui Turchia e Stati Uniti. Vedere qui per un elenco dei paesi che hanno firmato questo trattato). Negli Stati Uniti il ​​copyright è automatico; non appena l'opera viene creata e posta su un “supporto tangibile”, riceve la protezione del diritto d'autore. Questo è in realtà un requisito della Convenzione di Berna. Prima dell'adesione degli Stati Uniti nel 1986, gli autori dovevano registrarsi presso il Copyright Office e mostrare un avviso © su qualsiasi opera per ricevere la protezione del copyright. Ma come firmatario di Berna, gli Stati Uniti hanno dovuto modificare le proprie leggi per conformarsi. Tuttavia, gli Stati Uniti hanno leggi aggiuntive che vanno oltre i requisiti minimi, inclusi premi più elevati in una causa per violazione del copyright per coloro che registrano il proprio lavoro entro tre mesi dalla pubblicazione o se registrati prima che si verifichi l'effettiva violazione.

Il fotografo turco ottiene automaticamente la protezione del copyright per il suo lavoro di cittadino turco. E quella protezione si estende a tutti i paesi che hanno sottoscritto la Convenzione di Berna. Nel intentare una causa, il fotografo riceverebbe lo stesso trattamento di un cittadino statunitense. E, proprio come un cittadino statunitense, uno straniero può registrare il proprio lavoro presso l'Ufficio del copyright e ricevere gli stessi riconoscimenti previsti dalla legge.

Tuttavia, c'è una differenza interessante per il lavoro straniero; secondo lo US Copyright Act, prima di intentare una causa per violazione del copyright, l'opera in violazione deve essere registrata presso il Copyright Office, indipendentemente dal fatto che la registrazione sia successiva alla scoperta della violazione. In tal caso, i danni legali non sono disponibili, ma danni effettivi sarà.

Questo non è il caso per opere straniere. Cos'è un lavoro straniero? Come regola generale, lo status di cittadinanza o sovranità, non il luogo in cui viene realizzata un'opera, stabilisce la nazionalità per quanto riguarda lo status di copyright. Le cause per violazione del copyright possono essere intentate senza una registrazione del copyright, ma se l'autore vuole invocare sanzioni legali, si applicano le stesse regole delle opere statunitensi; registrazione entro i primi 3 mesi dalla pubblicazione o prima che si verifichi la violazione. In questo caso, la violazione è già avvenuta, quindi i danni legali non sono disponibili. Ma il fotografo può avviare una causa per danni effettivi, inclusi tutti i profitti che la galleria ha ricavato dall'opera, senza registrare l'opera.

Steve Schlackman
Steve Schlackman

Come fotografo e avvocato in brevetti con un background nel marketing, Steve ha una prospettiva unica su arte, legge e affari. Attualmente ricopre il ruolo di Chief Product Officer presso Artrepreneur. Puoi trovare le sue fotografie su artrepreneur.com o attraverso la Fremin Gallery di New York.

Contattaci

Indirizzo: Programmi di sussidio 1145 17th Street NW
Telefono: 888-557-4450
E-mail: [email protected]
Assistenza: EngoTheme

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.