DEFINISCI IL TUO TIPO DI CLIENTE TARGET

Costruire e mantenere un elenco di clienti è una parte essenziale per coltivare e far crescere una carriera da freelance. Due punti chiave da capire prima di ricercare potenziali contatti: Conosci il tipo di cliente che stai cercando (In quale campo o in quali campi stai cercando lavoro?) Dove si inserisce la tua estetica? (Gli artisti simili a te nello stile, dove vengono assunti?). Restringere il campo ti darà molta più attenzione su dove impieghi il tuo tempo e su come spendi i tuoi soldi. Quando cerchi contatti, ciò che cerchi veramente sono direttori artistici e idealmente direttori artistici con gusti simili ai tuoi. I direttori artistici tendono a spostarsi molto, quindi non è sempre vantaggioso considerare solo una pubblicazione o un'azienda come un potenziale cliente. Piuttosto, cerca l'art director in modo specifico. Se crei un buon rapporto di lavoro, continueranno ad assumerti ovunque si trovino in quel momento.

PRIORITARE I TUOI CONTATTI

Poiché accumulerai molti, molti contatti nel tempo, è bene avere una strategia su come strutturare il tuo elenco con livelli di priorità impostati per ciascun contatto. Non tutti i contatti meritano la stessa quantità di attenzione. Ad esempio, il mio elenco di contatti è di migliaia, quindi la personalizzazione delle e-mail per ogni persona può essere impegnativa. Probabilmente, non lavorerò mai nemmeno con un terzo, un quarto o anche un ottavo di quella lista. Ogni anno, la maggior parte dei miei lavori proviene da un piccolo gruppo di clienti abituali, compensati da un secondo gruppo di nuovi clienti con cui lavorerò solo una volta nella vita (non per nessun'altra ragione se hanno quel lavoro che vogliono lavora con me e poi basta).

Con queste considerazioni ho diviso i miei contatti in due liste, un piccolo raggruppamento di priorità. La prima lista è di persone con cui ho lavorato e con cui voglio lavorare di nuovo mescolate a clienti da sogno. Poi la mia seconda lista, che è quella di tutti gli altri, un sacco di "cosa succede se", "forse" e "non si sa mai" risiedono qui. La prima lista riceve più energia, sono il mio pane quotidiano e i miei amici. Quando investo denaro in una campagna promozionale, queste sono le mie prime considerazioni. Quando invio le email, queste sono le mie personalizzate, quelle a cui prendo più attenzione. Per darti un'idea dei numeri, la mia lista di priorità è nelle poche centinaia (forse nemmeno così tante quando si arriva a questo). La mia lista di tutto il resto è, come ho detto sopra, nelle migliaia. Parlerò di più su come raggiungere ciascuno di questi gruppi nei prossimi articoli.

AMPLIA IL TUO ELENCO OBIETTIVI

Dove trovi i contatti? Ecco 10 fonti.

  1. Il punto principale da cui iniziare è guardare i social media e i siti Web di altri artisti, guardare gli artisti che ammiri e il cui lavoro è come il tuo. Meglio ancora, scopri chi sono quelli che ottengono il lavoro che desideri e vedi chi li assume.
  2. Puoi guardare gli elenchi dei clienti che gli artisti pubblicano nella loro biografia, guardare il loro portfolio per vedere i nomi dei clienti sotto ogni lavoro.
  3. Spesso sui social media, Facebook, Instagram o Twitter, gli artisti tendono a ringraziare i direttori artistici, quindi puoi vedere "Grazie a così e così AD at the Times" ecc. Sai che sarà un direttore artistico che vorrai contattare, quindi scrivi il loro nome.
  4. LinkedIn è una risorsa utile; puoi cercare titoli di lavoro per aziende e materie. Ho scoperto che questo è un ottimo posto per trovare direttori artistici per editori di libri che possono essere difficili da individuare altrimenti.
  5. Nell'editoria di libri, molti art director sono anche freelance, quindi cercarli online ti porterà al loro sito web che avrà solitamente il loro contatto.
  6. Le aziende più grandi tendono ad avere diversi direttori artistici, quindi se ti rivolgi a un'azienda specifica ma non hai contatti lì, è facile cercare su Google il nome dell'azienda seguito da "Art Director" o andare sul sito dell'azienda e cercare per la testata o l'elenco del personale che a volte elenca anche l'indirizzo e-mail degli art director.

Se hai problemi a trovare l'indirizzo e-mail, prova a trovare la convenzione e-mail dell'azienda. Ad esempio, una prima iniziale, cognome @nome azienda.com. Questa è un'ipotesi, ma funziona il più delle volte. Puoi anche semplicemente chiamare la reception o chiedere informazioni online, contattare qualsiasi informazione di contatto pubblica che puoi trovare e chiedere un elenco di direttori artistici attualmente impiegati lì. Questo è un consiglio che è venuto da un artista molto più di successo di me, che ha seguito con un aneddoto su una volta che una volta è stato sgridato dalla segretaria dell'azienda per averlo fatto (solo una volta), che ha causato un momento di panico "E se fosse così, non lavorano mai con me?" Si sono subito resi conto di essere stati molto educati e professionali, e non c'era motivo per nessuno di urlare contro di loro per questo e sono andati avanti. Hanno continuato a essere comunque un artista famoso, senza alcun danno.

A volte i direttori artistici e le segretarie sono scortesi, ma se sei sempre educato e professionale, non ci dovrebbero essere motivi per lasciare che momenti come questo ti scoraggino. Un consiglio importante da ricordare: non contattare mai i contatti personali oi numeri di telefono dei direttori artistici, ma solo i contatti elencati nelle loro aziende o nei loro siti Web professionali. Tutto il resto dovrebbe essere vietato.

  1. Ottenere un concerto: costruire un elenco di clienti | Art Business Journal

    Visita il Società degli Illustratori per bandi aperti, assunzioni e altro!

    È utile guardare le pubblicazioni e gli annuali del settore per vedere quali aziende sono le più rilevanti e assumere i migliori illustratori. Annuali come Illustrazione americana, Società degli Illustratori, Trimestrale creativo, Art Directors Club (ora The One Club)e 3 × 3 tutti corrono concorsi annuali che raccolgono i momenti salienti dell'anno. Elenca i clienti e gli art director che hanno commissionato le illustrazioni. Se stai prendendo di mira la pubblicità in modo specifico, cerca il Archivio Lurzers (che ha anche un concorso annuale, 200 Best Illustrators Worldwide).

  2. Un modo classico di ricercare i clienti è trascorrere un pomeriggio in libreria. Guarda attraverso il portariviste e scopri le nuove pubblicazioni per vedere chi sta usando l'illustrazione e che tipo di illustrazione. Quello che cerchi nelle riviste è il masthead, che è dove è elencato il team creativo e dove troverai i nomi degli art director. Inoltre, dai un'occhiata ai libri, vedi quali hanno illustrazioni sulle copertine, gira ai risvolti interni per vedere chi era l'art director (assicurati che si tratti di edizioni relativamente nuove per essere sicuro che l'art director stia ancora lavorando per quell'azienda, e la copertina è ancora un riflesso dell'estetica delle aziende.)
  3. È una buona idea parlare con i colleghi che seguono i tuoi stessi passaggi. Confronta le note e condividi le informazioni, aiutatevi a vicenda a costruire un elenco più ampio di contatti.
  4. Guarda un sito come Litebox che ha elenchi di clienti con informazioni utili su ciascuna azienda. Per riempire una gamma molto più ampia di clienti di cui potresti anche non essere a conoscenza, il sito Agency Access, un sito in abbonamento con un enorme database di contatti che abbraccia molti campi, è utile per scoprire i clienti più oscuri.

Alla fine, è importante ricordare la tua concentrazione. Sapere quali clienti e che tipo di clienti stai cercando; fissa una manciata di obiettivi specifici con i clienti che desideri veramente. Sebbene sia utile presentare il tuo lavoro al maggior numero possibile di potenziali clienti, può richiedere molto tempo e denaro. Pertanto, sappi dove è più prezioso concentrare quel tempo e quell'energia. Iniziare con un elenco di cento contatti è sufficiente per iniziare a promuovere te stesso, e tieni presente che accumulerai più contatti con il passare del tempo.

Come crei la tua lista clienti? Quali difficoltà hai quando stabilisci i contatti? Fateci sapere nei commenti!

Matteo Rota
Matteo Rota

Matt Rota, laureato al programma General Fine Arts del Maryland Institute College of Art e al programma MFA Visual Essay della School of Visual Art, è illustratore, autore e insegnante. Ha trascorso gli ultimi 15 anni lavorando con clienti cartacei e online tra cui il New York Times, il New Yorker, Penguin Books, The LA Times, The Washington Post, Foreign Policy, The New Republic, Smithsonian, Variety, Buzzfeed e molti altri . Le sue illustrazioni si concentrano principalmente sulla politica globale, la giustizia penale, la disuguaglianza sociale, l'immigrazione e la povertà. Il suo lavoro nell'illustrazione è stato riconosciuto da diverse organizzazioni del settore tra cui Communication Arts, Spectrum, 3X3 Magazine e The Society of Illustrators, dove ha vinto due medaglie d'argento, una per il suo lavoro sul documentario Silent Truth, un documentario sulla minaccia di violenza sulle donne nell'esercito americano, un altro per una serie di disegni con ProPublica su Fire Stone Tires e il genocidio liberiano.

Contattaci

Indirizzo: Programmi di sussidio 1145 17th Street NW
Telefono: 888-557-4450
E-mail: [email protected]
Assistenza: EngoTheme

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.