Trovare l'accordo giusto quando si valutano le opere d'arte è difficile da manovrare, soprattutto perché sopravvalutare il tuo lavoro rispetto a sottovalutarti come artista sembra che sia una linea molto sottile. Inoltre, non mancano le informazioni utili sull'argomento. In realtà, è esattamente il contrario: ci sono troppe informazioni alternative là fuori. Come se completare un progetto non fosse già abbastanza difficile, molti artisti si trovano seriamente bloccati quando iniziano a stabilire il loro mercato iniziale o quando cercano di aumentare il valore della loro arte nel tempo.

Per avere una migliore comprensione di come un artista potrebbe pensare al prezzo delle opere d'arte, ho parlato con Jason Borbet aka Borbay, artista e creatore della tabella dei prezzi dell'arte contemporanea. Nel 2012, quando Borbay ha fondato la guida, ha lavorato a tempo pieno come artista per tre anni. In quegli anni studiò la sua prezzi per capire le percentuali che potrebbe sopportare di aumentare il suo lavoro anno dopo anno senza perdere collezionisti o alienarsi di nuovi. Si rese conto che le sue percentuali di aumento potevano variare a seconda che il lavoro fosse su specifica o su commissione, ma notò anche che mancava un quadro chiaro. Per colmare il divario, Borbay ha creato la tabella dei prezzi dell'arte contemporanea per aiutare a stabilire una conversazione coerente sul valore dell'arte.

Stabilire il tuo mercato per il prezzo delle opere d'arte

Una rapida ricerca su Google di "come valutare la mia arte" ti darà tutti i tipi di risultati folli. Da un modello immobiliare in cui si moltiplica la metratura della tela per una tariffa in dollari, alla moltiplicazione della tariffa oraria per il numero di ore impiegate per il lavoro, i suggerimenti per la determinazione del prezzo delle opere d'arte vanno di pari passo. I calcoli variano notevolmente e, sebbene possano sembrare arbitrari, la necessità per i creativi di trovare soluzioni rapide per vendere la propria arte è molto reale.

La prima vendita di Borbay gli arrivò inaspettatamente. Stava dipingendo di strada il Guggenheim quando un uomo gli si avvicinò e gli chiese quanto stesse chiedendo per il pezzo. Borbay non aveva mai venduto un pezzo prima, quindi non era sicuro di cosa fare. Telefonò a un amico in una galleria e gli chiese quanto potesse valere un pezzo di dimensioni e dimensioni simili. Il suo amico gli suggerì di venderlo per 2,400 dollari. Quando il potenziale acquirente è venuto nel suo studio pochi giorni dopo per parlare della vendita, lo comprò, e un altro, per i prezzi di listino suggeriti da Borbay. Sembra una favola, lo so, ma ci sono anche pepite perspicaci sepolte qui.

Invece di accontentarsi di un calcolo casuale dei prezzi, che trovi online, Borbay suggerisce di contattare gli operatori del settore. Gallerie di ricerca che hanno funzionato in modo simile al tuo. Chiama e chiedi i loro listini prezzi. Informati sui prezzi di pezzi simili ai tuoi. Considera che la galleria ha un ricarico fino al 50% sui loro prezzi, quindi quando valuti come possono informare i tuoi prezzi, tienilo a mente. Questa sensibilizzazione fa due cose: in primo luogo, ti consente di ottenere informazioni già disponibili e, in secondo luogo, ti aiuta a espandere la tua rete. Se e quando deciderai di chiedere una rappresentanza, avrai un modo prestabilito per entrare in una conversazione.

Crea chiarezza nella determinazione del prezzo delle opere d'arte

È naturale che il prezzo delle opere d'arte sia un argomento delicato per gli artisti. Dopotutto, gli artisti sono impegnati a essere artisti, non uomini d'affari. Ma per sostenere la vita da artista, è prudente un livello base di comprensione del business. La confusione sul prezzo delle opere d'arte (tassi iniziali e aumenti) può contribuire a una mancanza di fiducia nel capire cosa è giusto. Come fai a sapere dove ti trovi sulla scala più grande? Come fai a sapere quando è il momento di aumentare i prezzi? E quanto dovresti aumentarli?

Borbay sottolinea il fatto che non è diventato un artista a tempo pieno fino all'età di 28 anni e aveva già svolto una manciata di lavori a tempo pieno nello sviluppo del business, nella pubblicità e nel licensing. Attribuisce la creazione della tabella dei prezzi dell'arte contemporanea e la sua capacità di aumentare costantemente le sue tariffe alla conoscenza del mondo reale che ha raggiunto mentre lavorava al suo sogno di essere un artista a tempo pieno. Ribadisce quanto sia importante pensare a gestire la tua attività artistica come un marchio: è fondamentale per aumentare le tue entrate ed essere in grado di fissare prezzi di listino più alti. Più comprendi il valore finanziario del tuo lavoro e il suo posto all'interno del settore, più un linguaggio chiaro e schietto avrai a tua disposizione e più facili saranno le tue conversazioni con i potenziali collezionisti.

I Tabella dei prezzi dell'arte contemporanea ha dieci livelli. L'Apple entry-level parte da $ 50 e termina a $ 500. Il Cobalt di livello medio parte da $ 3,000 e termina a $ 7,000. E l'ambra di livello superiore è $ 50,000 +. Ogni livello offre sfumature e una gamma sufficienti per contenere i punti di prezzo varianti. Il sistema può essere utilizzato e implementato da chiunque. Per Borbay, la possibilità di utilizzare la tabella dei prezzi dell'arte contemporanea nelle fasi iniziali delle conversazioni sui prezzi, consente agli artisti di essere franchi e flessibili e offre ai collezionisti lo spazio per capire quali opzioni sono disponibili.

Prezzi delle opere d'arte per aumentarne il valore

Prezzi delle opere d'arte con la tabella dei prezzi dell'arte contemporanea di Borbay | Art Business Journal

Come aumentare efficacemente i prezzi senza alienare nessuno?

Il prezzo delle opere d'arte è solo metà della battaglia. Poi arriva l'aumento del suo valore. La capacità di un artista di salire di livello è altrettanto importante per l'artista reddito come lo è per il valore artistico del collezionista. A seconda del campo in cui ti trovi, qualcuno compra arte per amore o per il suo lavoro. Che ti piaccia o no, il business dell'arte è tutto ciò che riguarda l'industria, quindi se non stai facendo un lavoro che aumenta di valore nel tempo, i tuoi acquirenti potrebbero non finire per essere collezionisti regolari. E i collezionisti, spiega Borbay, sono la tua linfa vitale.

Quindi, come aumentare efficacemente i prezzi senza alienare nessuno? Borbay suggerisce di avere un ciclo di aumento regolare. Per lui gennaio è il momento perfetto per azzerare la bilancia per un nuovo anno. E ripristinando la scala, non stiamo parlando di saltare da $ 500 a $ 5,000 perché ti senti sicuro. Un aumento graduale e costante è la strada da percorrere. Il dolore che proverai se un collezionista si imbatte in un altro in un ascensore e scopre di aver pagato $ 4,500 in più rispetto a qualcuno che ha acquistato un pezzo simile mesi fa sarà nel migliore dei casi spiacevole. A tal fine, Borbay consiglia di immaginare quella stessa scena nella tua mente mentre aggiusti i prezzi.

A parte gli aumenti moderati anno dopo anno, Borbay ribadisce l'importanza di curare i propri collezionisti esistenti come l'oro. Usa una newsletter per comunicare loro i tuoi prossimi aumenti e consenti loro un'opportunità anticipata di acquisire pezzi esistenti al tasso attuale e più basso. Ad esempio, se Borbay ha uno spettacolo in arrivo a giugno, ne menzionerà i risultati in una newsletter via e-mail post-spettacolo a luglio. Lì avviserà anche che i prezzi aumenteranno durante l'inverno e che sono rimasti ancora alcuni pezzi ai prezzi attuali.

Da quando Borbay ha inventato la classifica dei prezzi dell'arte contemporanea nel 2012, non ha smesso di pensare a come aiutare gli artisti a sostenere le loro carriere. Per lui, vedere artisti che si dedicano all'arte per sei mesi e poi escono a causa di oneri finanziari è doloroso. Ecco perché sta attualmente lavorando a un nuovo sistema, un sistema basato su una struttura di reclutamento in cui i mecenati più costosi possono supportare gli artisti in corso. L'obiettivo. il gol? Per aiutare gli artisti a sostenersi ed evitare la classica routine di feste o carestie che uccide una buona parte di potenziali pensatori creativi.

Il progetto ha ancora molta strada da fare, ma Borbay è convinto che sia il metodo del futuro. E forse lo è. Tra gestire un'attività artistica come un marchio e pensare costantemente a Marketing e sviluppando relazioni significative con i collezionisti, è facile per gli artisti sottovalutare i prezzi competitivi e la scalabilità a lungo termine. Per ora, la tabella dei prezzi dell'arte contemporanea è un inizio. Elimina una buona quantità di nebbia e si alza per rendere le discussioni sui prezzi più piacevoli e facili da usare. Ma se è in arrivo un sistema orientato alla longevità che rafforzerebbe le nostre comunità creative e i loro sostenitori, non ce ne arrabbieremo affatto.

Come valuti la tua opera d'arte? Commento!

Rachel Wells
Rachel Wells

Rachel Wells è una scrittrice con sede a Nashville, TN. Oltre alla scrittura, ha un background professionale nello sviluppo di contenuti, nella distribuzione digitale e nelle pubbliche relazioni. I suoi progetti e i suoi clienti sono stati pubblicati su The New York Times, Fast Company, Cosmopolitan, New York Magazine e Pitchfork.

Contattaci

Indirizzo: Programmi di sussidio 1145 17th Street NW
Telefono: 888-557-4450
E-mail: [email protected]
Assistenza: EngoTheme

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti.